Home » Le nostre circolari » PROROGA CIG O DECONTRIBUZIONE

PROROGA CIG O DECONTRIBUZIONE

INTEGRAZIONE SALARIALE DAL 01/01/2021

La Legge di Bilancio 2021 (Legge 178/2020) ha previsto la concessione di altre 12 settimane dei trattamenti di Cassa integrazione in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Tali 12 settimane non sono soggette a contribuzione addizionale e possono essere fruite:

  • tra il 01/01/2021 e il 31/03/2021 per le Aziende inquadrate nel settore contributivo INPS Industria ed Edilizia;  
  • tra il 01/01/2021 e il 30/06/2021 per le Aziende inquadrate in altri settori contributivi INPS.

L’integrazione salariale può riguardare i lavoratori in forza al 01/01/2021.

I Datori di Lavoro interessati sono pregati di comunicarcelo a mezzo posta elettronica (indicando la data di decorrenza e il numero di settimane), con queste parole:

Spett. Studio Proia e associati,

intendiamo fruire della Cassa Integrazione Guadagni per n. .. settimane consecutive a decorrere dal ../../2021, optando (copiare solo una delle due righe):

  • per l'anticipazione in busta paga delle indennità INPS (se possibile), con recupero degli importi in F24;
  • per il pagamento diretto ai lavoratori delle indennità da parte dell'INPS.

 

DECONTRIBUZIONE ALTERNATIVA ALL’INTEGRAZIONE SALARIALE 

I Datori di Lavoro che hanno fatto ricorso alla Cassa integrazione tra il 01/05/2020 e il 30/06/2020, e che non fruiranno del nuovo periodo previsto dalla Legge 178/2020, hanno diritto a un esonero parziale dal versamento dei contributi previdenziali a loro carico (il cui importo sarà parametrato al numero di ore di sopensione del summenzionato periodo), comunque entro il limite massimo di 8 settimane. 

I Datori di Lavoro interessati sono pregati di comunicarcelo a mezzo posta elettronica, con queste parole: 

Spett. Studio Proia e associati,

avendo fruito della Cassa Integrazione Guadagni nel periodo tra il 01/05/2020 e il 30/06/2020, e non intendendo fruirne nei mesi previsti dalla Legge 178/2020, chiediamo l’applicazione della decontribuzione a noi spettante.